La Fonoteca “John Cage”

Presentazione
La fonoteca è la “biblioteca dei dischi”. I più efficienti centri culturali europei e del mondo ne sono dotati. In Italia sono ancora rari. Per il nostro territorio, la fonoteca della Scuola “Gershwin” è il primo e significativo esperimento. Invece dei libri, l’utente ha la possibilità di consultare, cercare, richiedere, infine “sfogliare”, ovvero ascoltare in apposite postazioni audio (diffusione in cuffia), i dischi disponibili in fonoteca, secondo una catalogazione e una raccolta in continua espansione. Con musiche da tutto il mondo, di tutti i generi, organizzate anche per contesti tematici. Aperta alla città e alla sua utenza, la fonoteca “John Cage” è una finestra sonora sul mondo.

Obiettivi
Il progetto prevede in particolare che si approfondiscano proprio quei generi musicali di cui è meno agevole il reperimento sul mercato discografico: il jazz, la musica contemporanea, la musica etnica, oltre naturalmente a una ragionata e quanto più ampia copertura della musica classica di tutti i tempi e della popular music.
Inoltre la fonoteca prevede una sezione speciale dedicata a tutta la produzione riguardante gruppi, compositori, esecutori padovani.

Apertura
La fonoteca è stata inaugurata nel mese di novembre 2002. Attualmente è in corso la catalogazione dei cd ricevuti in donazione da case discografiche e privati. Gli orari di apertura saranno indicativamente i seguenti: dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18.

Materiale consultabile
La fonoteca dispone ad oggi di circa 2.500 cd suddivisi per genere: dal jazz alla classica, dal pop al rock, dall’etnica alla folk, dallo ska al reggae, dalle compilation alle colonne sonore. I cd possono essere consultati soltanto all’interno della fonoteca. Sono pertanto vietati il noleggio e la riproduzione degli stessi. Tuttavia è possibile acquistare alcuni cd che sono esposti all’interno di una bacheca.
Oltre ai cd, sono disponibili per la consultazione anche riviste di musica e alcuni vinile (per questi ultimi è prevista un’apposita postazione con diffusione in cuffia).
Infine è previsto un servizio di consultazione via Internet per reperire materiali sonori collegandosi con i siti delle etichette discografiche italiane ed estere, con le indipendenti e con le major. Sarà possibile così ordinare dischi o ricevere dati bibliografici su eventuali repertori non presenti in fonoteca. E’ in quest’ottica che va letta la convenzione stipulata con la Discoteca di Stato, in base alla quale all’interno della fonoteca “John Cage” si avrà la possibilità di accedere a tutti i titoli contenuti nel suo archivio, di cui sta per essere completata l’informatizzazione.

La consultazione
La consultazione avviene attraverso l’ascolto in apposite postazioni audio con diffusione in cuffia.
Attualmente sono disponibili 6 postazioni: 4 per l’ascolto dei cd utilizzando lettori e cuffie professionali, 1 per l’ascolto di cd con cuffie professionali ma senza l’ausilio del lettore (che si trova in una consolle manovrata dalla reception della fonoteca), 1 per l’ascolto di vinile con cuffie professionali ma senza l’ausilio del piatto (che si trova in una consolle manovrata dalla reception della fonoteca).

Progetti in corso
Nel breve periodo, partendo dall’esperienza del corso di “Guida all’ascolto” (attivo ormai da 15 anni presso la nostra Scuola), verranno organizzati dei cicli di incontri aperti al pubblico per promuovere programmi di studio e avvicinamento alle musiche, partendo dal materiale audio reperibile in fonoteca e sviluppando un percorso di conoscenza estetica, filosofica e storica della produzione musicale di diverse epoche e di diversi autori.
Nella prospettiva del progetto “Fonoteca John Cage” c’è anche l’allargamento alla videoteca e alla biblioteca. Nel primo caso si tratterebbe di un servizio dedicato ai video musicali (classico-strumentale, opera lirica, filmati storici di concerti jazz, videoclip di popular) ma anche a quel settore di cinematografia che ha riguardato da vicino il rapporto con la musica. La biblioteca musicale si dovrebbe dotare invece da un lato di una bibliografia di Storie della musica di tutti i generi, dei dizionari più qualificati, delle biografie di autori e di saggi su aspetti estetico-analitici di vario genere; dall’altro lato la biblioteca musicale dovrebbe fornire all’utente le partiture delle musiche in ascolto. In quest’ottica, la fonoteca, la videoteca e la biblioteca costituiranno non solo un luogo di lettura, ascolto e visione della musica per tutti gli utenti, ma anche un laboratorio di studio che consenta agli allievi della scuola di approfondire gli insegnamenti che vengono loro impartiti dai vari docenti.

Per ulteriori informazioni
Per ricevere ulteriori informazioni sulla fonoteca potete telefonare al numero 049-774588 o scrivere una e-mail a info@spaziogershwin.org

Catalogo

Clicca qui per scaricare il catalogo della fonoteca in formato Excel.

 

Il progetto fonoteca è sostenuto da Provincia di Padova e Banca Intesa Sanpaolo